fbpx

Emergenza Coronavirus e l'impatto sull'attività dell'avvocato

INIZIO:
Aprile 23, 2020
DURATA:
23 e 24 Aprile 2020

Categoria

Corsi passati

Le nuove tecnologie rappresentano uno strumento essenziale per l’esercizio della professione di avvocato. L’utilizzo delle mail, delle PEC e delle firme digitali, e poi ancora del processo civile telematico hanno aperto la strada al necessario studio e approfondimento del funzionamento delle nuove tecnologie, per poi condurre il professionista ad una nuova gestione dello studio e dell’attività professionale.

Ora più che mai il ricorso alle nuove tecnologie rappresenta un supporto fondamentale anche in situazioni di crisi sanitaria nazionale.

Le misure via via adottate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri hanno introdotto delle prescrizioni sempre più stringenti, fino alla totale chiusura in tutt’Italia delle attività commerciali, ad esclusione di quelle di primaria necessità. Tali misure hanno tuttavia avuto un fortissimo impatto sull’economia italiana, non solo con riferimento alle attività delle imprese di ogni dimensione ma anche, e non da meno, dei liberi professionisti. Il carattere straordinario dell’emergenza ha comportato uno stravolgimento delle modalità di fare impresa. Molte aziende e liberi professionisti hanno saputo però reinventarsi, aprendo la strada ad una era: quella dell’imprenditore e del professionista 4.0 in periodi di criticità. E’ essenziale quindi aver ben chiaro normative e procedure da attuare per non incorrere in illiceità e sanzioni.

STRUTTURA

Il corso si articola in 2 moduli, ciascuno da 4 ore, in aula virtuale che si terranno:

  • giovedì 23 aprile (13.30 – 15.30 / 16.00 – 18.00)
  • venerdì 24 aprile (13.30 – 15.30 / 16.00 – 18.00)

Codice corso: 247814

MODULO I
Gli strumenti del professionista per l’attività ordinaria

• Professionista 4.0: il quadro normativo di riferimento
• I comuni strumenti di lavoro: email e firma digitale
• La PEC per il professionista
• Utilizzo di software di comunicazione a distanza e webinar
• Il processo in video conferenza
• Banche dati: intelligenza artificiale a portata di professionista
• Il software gestionale di studio: da valido alleato a strumento necessario per la conformità al Regolamento europeo 679/2016

MODULO II
Gli strumenti del professionista per l’attività “straordinaria” o di emergenza

• Il quadro normativo: il DPCM 4 marzo 2020 e i provvedimenti successivi
• Il ricorso a fattispecie atipiche nella gestione del lavoro: lo smart working e il telelavoro
– adozione di una policy per l’utilizzo delle dotazioni aziendali fuori dai locali aziendali
– adozione policy “Bring your own device”: i rischi che l’azienda ed il professionista devono tenere in considerazione
• Il trattamento di dati personali nel periodo di emergenza, cosa si può chiedere e cosa no
• Lo scambio della documentazione nel rapporto di lavoro a distanza: come condurre una analisi dei rischi
• Difendersi dalle frodi online all’epoca del corona virus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *